cavit stand vinitaly

anno: 2005

località: vinitaly - verona

Questo stand fieristico su due livelli nasce da un’idea fortemente caratterizzata: quella che, nel contesto di una manifestazione aperta a diverse tipologie di utenti, si debbano operare strategie di comunicazione diversificate in rapporto ai diversi interlocutori. In quest’ottica la struttura si mostra nella sua completa introversione: all’esterno la comunicazione è affidata solo ad un’esposizione antologica sul fronte principale, mentre l’interno si dispiega secondo geometrie non percepibili dall’esterno. L’ampiezza delle curve che articolano i diversi ambiti consente di creare spazi raccolti ed inattesi: nicchie nell’area degustazione, angoli nella zona relax, aree di lavoro presso l’info point, pur sfruttando la promenade longitudinale per l’esposizione. Al piano superiore sono ospitate le salette riunioni per gli operatori, disimpegnate da un ampio foyer e dotate di un locale di servizio dedicato. Il gioco dei brise soleil, delle pareti opache e delle tramezzature in reti stirate , realizzati con modalità diverse a seconda dei locali, consente di avere superfici fortemente traslucide senza permettere l’introspezione dall’esterno. La scelta dei materiali tende a ricreare un contesto ‘domestico’, in contrapposizione all’atmosfera caotica che spesso contraddistingue i padiglioni fieristici.