ristrutturazione scuola materna

anno: 2012 -2013

località: calavino (TN)

Il vecchio "Asilo di Calavino" è una struttura scolastica originariamente risalente alla prima metà del secolo scorso, quando le modalità di fruizione, i requisiti prestazionali e gli standard normativi erano molto diversi da quelli attauli. Ciononostante, l'edificio costituisce una vera e propria memoria storica per la comunità, ed è per questo fortemente radicato nell'immaginario collettivo.

Sobrietà è la parola chiave di questo progetto, che si è rivelato come una vera scommessa nell’ottimizzare implacabilmente tutte le risorse senza rinunciare al pieno rispetto di tutti requisiti prestazionali, di sicurezza, comfort, sostenibilità ambientale, e senza abbandonare la volontà di conferire, comunque, una qualità estetica ad interventi che apparivano come prepotentemente funzionali. Accanto ad una ferrea logica distributiva, che ha consentito un radicale ripensamento degli spazi interni senza rilevanti aumenti di volume, alla volontà di mantenere l’immagine di un edificio fortemente radicata nell’immaginario collettivo, elemento generatore del progetto è l’uso dell’elemento naturale, che diventa occasione didattica, ma anche forte connotazione compositiva. Le superfici trattate a verde verticale -con una declinazione semplice, che trova riscontro nella prassi di campagna e nella consuetudine della comunità alla cura della cosa pubblica- divengono dunque elemento caratterizzante del progetto, unico segno tangibile, esteriormente, delle sostanziali modificazioni apportate all’edificio, ma anche elemento di armonioso inserimento in un contesto delicato, improntato all’architettura tradizionale.